COMPETENZE MEDICHE SVIZZERE: ZURIGO, MALLORCA, LONDRA, NEW YORK

10 Minuti

Modificato e recensito clinicamente da THE BALANCE Squadra
Fatto verificato

Le dipendenze da alcol, fumo e droghe sono probabilmente le dipendenze che più conosciamo, ma non le uniche che esistono. Infatti, qualsiasi cosa se attuata o assunta in modo eccessivo, maniacale e compulsivo potrebbe creare dipendenza, persino il cibo. Vediamo insieme quali sono i vari tipi di dipendenze, le relative cause, sintomi e conseguenze e come trattarle.

Per dipendenza si intende una specifica condizione psichica in cui l’individuo sente il bisogno irrefrenabile di assumere determinate sostanze o di attuare determinati comportamenti, al fine di ottenere effetti positivi e gratificanti. Si parla di dipendenza quando il soggetto non riesce a fare a meno di una particolare sostanza o comportamento, nonostante sia consapevole delle conseguenze distruttive derivanti da essi.

Le dipendenze patologiche, nella maggior parte dei casi, hanno un decorso graduale. Inizialmente, il soggetto ricerca determinate sostanze o comportamenti, in quanto ne trae piacere e sollievo. In questa fase, l’individuo non è consapevole di essere all’inizio dello sviluppo di una dipendenza, per cui spesso la nega. Man mano che il soggetto consuma la sostanza o attua un determinato comportamento, questi diventano un pensiero fisso e incontrollabile. Successivamente, si passa alla fase di craving, ossia il bisogno e desiderio crescente di assumere la sostanza o adottare il comportamento. Più va avanti e più l’individuo sviluppa una certa tolleranza alla sostanza o al comportamento. Così, per ottenere lo stesso effetto piacevole, è spinto ad assumere maggiori dosi di sostanza o ad attuare il comportamento in maniera più frequente. A questo punto, la dipendenza si è ormai instaurata e l’interruzione dell’assunzione della sostanza o la sospensione del comportamento possono causare una vera e propria crisi d’astinenza.

Esistono vari tipi di dipendenze. Innanzitutto, occorre fare una prima distinzione tra:

  • Dipendenze fisiche: sono quelle dipendenze scaturite dal bisogno compulsivo di consumare una determinata sostanza o di attuare un determinato comportamento. In questi casi, è l’organismo stesso che lo richiede, per garantire un corretto funzionamento. In caso di mancata soddisfazione della richiesta, l’individuo va incontro ad una crisi d’astinenza con conseguenti sintomi fisici e psicologici spiacevoli. Alcuni esempi possono essere la dipendenza da droghe, alcol, fumo e farmaci.
  • Dipendenze psichiche: sono quelle dipendenze che agiscono sulla psiche del soggetto e che lo portano ad assumere sostanze o comportamenti di cui non può fare a meno, al fine di riprovare i derivanti effetti piacevoli. Nonostante l’individuo non manifesti sintomi fisici diretti, questo tipo di dipendenza può risultare altrettanto seria e sgradevole, in quanto può compromettere diverse aree della vita del soggetto. Alcuni esempi sono la dipendenza da gioco d’azzardo, da shopping compulsivo, da sesso, da internet e quant’altro.

Nella maggior parte dei casi, si può parlare di dipendenze psico-fisiche, in quanto agiscono contemporaneamente sia a livello fisico che psichico.

A questo punto, è opportuno fare un’ulteriore distinzione tra:

  • Dipendenza da sostanze: innescata dal bisogno compulsivo di assumere determinate sostanze per ottenere effetti gratificanti. Tale assunzione continua in modo assiduo e frequente, nonostante comprometta diversi ambiti della vita del soggetto, come quello lavorativo, economico, sociale o personale.
  • Dipendenza comportamentale: innescata da un atteggiamento compulsivo che impedisce al soggetto di fermarsi. Quindi, un comportamento del tutto normale, come il sesso, il gioco o il lavoro, può diventare patologico quando attuato in maniera eccessiva o compulsiva o quando diviene pericoloso per l’individuo stesso.

Disclaimer: le informazioni fornite non sono necessariamente esaustive.

È possibile sviluppare una dipendenza verso numerose sostanze, quali:

  • Droghe: la tossicodipendenza si sviluppa in seguito all’uso prolungato o all’abuso di sostanze stupefacenti, come cocaina, eroina, ecstasy, allucinogeni e quant’altro.
  • Alcol: la dipendenza da alcol (o alcolismo) insorge a seguito dell’eccessivo e continuativo consumo di bevande alcoliche ed è caratterizzata da assuefazione e tolleranza, motivo per cui il soggetto assume dosi sempre maggiori di alcol.
  • Farmaci: i farmaci utilizzati per curare determinate patologie possono creare dipendenza, in particolare gli antidolorifici, come gli oppioidi, i sedativi e gli stimolanti. In genere, la dipendenza da farmaci si sviluppa quando il soggetto altera volontariamente la dose o la frequenza raccomandata dal medico.
  • Fumo: il tabagismo è una delle dipendenze più comuni al mondo e causa di numerose patologie respiratorie, cardiovascolari e neoplastiche. Il principale componente che causa dipendenza è la nicotina.
  • Cibo: determinati alimenti, come i latticini, il caffè, i panificati e gli zuccheri, creano dipendenza, in quanto attivano determinati neurotrasmettitori coinvolti nella regolazione del piacere, come la serotonina e la dopamina. La dipendenza da cibo o “binge eating” si sviluppa come una vera e propria compulsione, in quanto il soggetto ingerisce eccessive quantità di cibo senza riuscire a fermarsi.

Disclaimer: l’elenco fornito potrebbe non essere esaustivo.

Tra le dipendenze comportamentali più comuni, rientrano:

  • Gioco d’azzardo: la dipendenza da gioco d’azzardo si sviluppa a seguito del gioco persistente e ricorrente. Il soggetto non riesce a resistere alla tentazione di giocare e finisce così in un circolo vizioso, in cui è spinto a scommettere somme di denaro sempre più elevate nel tentativo di recuperare le perdite subite.
  • Sesso: la dipendenza sessuale è caratterizzata dalla messa in atto di diversi comportamenti, come la promiscuità sessuale, la prostituzione, la masturbazione compulsiva, continui pensieri e fantasie sessuali intrusive e quant’altro. Per il soggetto, il sesso è un’esigenza primaria: tutto ruota attorno ad esso, non riesce a controllarsi ed è incapace di scegliere.
  • Codipendenza: è la dipendenza affettiva da un’altra persona. Il soggetto, quindi, organizza tutta la propria vita attorno a una persona o una relazione. In genere, il codipendente sviluppa un attaccamento emotivo verso il proprio partner, a causa della propria insicurezza e bassa autostima. Come per altre dipendenze, anche la codipendenza è distruttiva, in quanto spesso l’individuo tende ad accettare tutto, anche nelle relazioni tossiche, pur di non restare da solo o lasciare la persona amata (da cui è dipendente).
  • Internet e social network: l’Internet Addiction è la dipendenza, sempre più diffusa, da internet e social media. A questa, si aggiunge anche la dipendenza da smartphone. Il soggetto sviluppa una compulsione delle proprie attività online e trascorre sempre più tempo in rete. Di conseguenza, non socializza nel mondo reale, si priva del sonno e qualsiasi altra attività che non sia online perde di interesse. Tale disturbo può causare sintomi psico-fisici importanti, come ansia, depressione, tachicardia, attacchi di panico, problemi alla vista e quant’altro.
  • Videogiochi: la dipendenza da videogiochi è diffusa soprattutto tra i giovani. Probabilmente, la causa di questa dipendenza non è solo la tipologia di gioco che permette di rilasciare dopamina e, quindi, innesca tutti quei meccanismi della ricerca del piacere. Ma anche il fatto di potersi creare nuove identità e vivere una vita virtuale diversa da quella reale. Come per altri tipi di dipendenze, anche questa ha conseguenze significative, come ansia, depressione, fobia sociale e bassa autostima, tra le altre.
  • Lavoro: per “workaholism” o dipendenza dal lavoro si intende lavorare eccessivamente in modo compulsivo. Il soggetto, quindi, mette al primo posto il lavoro, ma non in modo sano, bensì disfunzionale. Ne conseguono problemi relazionali e familiari, nonché personali e sociali. L’individuo si ritrova spesso a lavorare fuori dai normali orari lavorativi (come dopo cena), nelle vacanze e durante i weekend.
  • Pornografia: un soggetto che soffre di pornodipendenza utilizza in modo improprio, spropositato e patologico la pornografia, fino a farla diventare una vera e propria ossessione. L’individuo ricorre a materiale pornografico sempre più spesso e, se consapevole, i suoi tentativi di interrompere la propria dipendenza risultano vani, nonostante le numerose ripercussioni sulla propria vita sociale, personale e lavorativa.
  • Fitness: la dipendenza da esercizio fisico può svilupparsi in soggetti che vedono nell’allenamento eccessivo un modo per evitare o allontanare le emozioni, i sentimenti e i pensieri negativi. Tuttavia, una buona parte di individui dipendenti dal fitness soffre anche di disturbi alimentari, motivo per cui ricorrono allo smodato esercizio fisico per perdere peso. Si tratta di un vero e proprio comportamento compulsivo e maniacale, che può portare a numerose ripercussioni fisiche e psicologiche.
  • Shopping: un soggetto affetto da shopping compulsivo avverte l’irrefrenabile bisogno di fare acquisti, nonostante non abbia una reale necessità dell’oggetto in questione. Si tratta, infatti, di un vero e proprio impulso che non riesce a controllare. Spesso, la persona manifesta episodi di shopping compulsivo a seguito di sensazioni negative, per provare emozioni positive e senso di gratificazione. Tuttavia, dopo l’episodio, il soggetto sperimenta senso di colpa, frustrazione, sconforto, vergogna e angoscia. Inutile dire che tale comportamento si ripercuote su diversi ambiti della vita dell’individuo, come quello personale, economico, relazionale e sociale.

Disclaimer: le informazioni fornite non sono da considerarsi esaustive.

Le cause delle dipendenze possono essere molteplici. Soprattutto, sono diversi i fattori che possono contribuire allo sviluppo di una dipendenza, a seconda dell’oggetto stesso del desiderio. Tuttavia, tutte le tipologie di dipendenza sono accomunate dai meccanismi di ricompensa del cervello. Tutto, infatti, inizia proprio da qui. Quando un soggetto assume una sostanza o adotta un comportamento che gli reca piacere, nel cervello si attivano determinati circuiti neurali coinvolti nella regolazione della motivazione, della ricompensa e del piacere. Il soggetto diventa, quindi, dipendente dalla sostanza o dal comportamento per replicare la stessa sensazione di piacere precedentemente provata.

In linea generale, i sintomi principali della dipendenza includono:

  • Bisogno irrefrenabile di fare uso della sostanza o di attuare il comportamento;
  • Sensazione di perdere il controllo ed effettiva perdita di controllo;
  • Spendere un’eccessiva quantità di tempo nella ricerca della sostanza o delle condizioni in cui poter mettere in atto il comportamento;
  • Assuefazione dalla sostanza o dal comportamento, con conseguente sviluppo di tolleranza;
  • Manifestazione di sintomi di astinenza quando la sostanza o il comportamento vengono interrotti;
  • Incapacità di svolgere i propri compiti quotidiani, in quanto ci si dedica esclusivamente alla sostanza o al comportamento;
  • Assunzione smodata, ossessiva, frequente e assidua della sostanza o del comportamento, nonostante il soggetto sia consapevole dei rischi e delle conseguenze;
  • Desiderio o tentativi vani di ridurre o sospendere l’uso della sostanza o l’attuazione del comportamento;
  • Problemi in diversi ambiti della propria vita (personale, familiare, lavorativo, economico, sociale, relazionale, ecc.);
  • Perdita di interesse verso le altre attività.

Disclaimer: le informazioni fornite potrebbero non essere esaustive.

Oltre alle ripercussioni sulla vita sociale, personale e professionale dell’individuo, le dipendenze possono causare serie conseguenze. Non solo determinate dipendenze, come quella da farmaci o da sostanze stupefacenti, possono avere esiti fatali. Ma nella maggior parte dei casi, quando non soddisfatta, l’individuo incorre nella cosiddetta crisi d’astinenza. La sindrome d’astinenza può causare numerosi sintomi fisici e psichici, a seconda della sostanza consumata o del comportamento adottato. Tra i più comuni, ricordiamo:

  • Disturbi gastrici e intestinali, come diarrea, nausea e vomito;
  • Disturbi del sonno;
  • Dolori muscolari;
  • Dilatazione delle pupille;
  • Mal di testa;
  • Diminuzione della frequenza cardiaca;
  • Eccessiva sudorazione;
  • Astenia;
  • Alterazioni dell’umore;
  • Rabbia e irritabilità;
  • Irrequietezza e agitazione;
  • Frustrazione;
  • Ansia e disforia;
  • Difficoltà di concentrazione.

Disclaimer: l’elenco proposto non è da considerarsi necessariamente esaustivo.

In genere, le dipendenze vengono curate combinando trattamenti di tipo psicologico, come la terapia cognitivo-comportamentale, per trasformare i comportamenti e i pensieri disfunzionali in comportamenti e pensieri sani, e farmacologico per trattare i sintomi della crisi d’astinenza, per esempio. In questi casi, l’approccio multidisciplinare, che vede la collaborazione di vari esperti e professionisti, è quello più utilizzato. Inoltre, a seconda del tipo di dipendenza, il medico adotterà un percorso terapico differente, in base alle esigenze del singolo e alla gravità della dipendenza. È importante ricordare che la guarigione da una dipendenza è un percorso lungo e sicuramente non facile, motivo per cui il paziente deve essere affiancato per tutta la durata del trattamento. Non solo, ma anche dopo, ossia durante il periodo di riabilitazione, visto il possibile e concreto rischio di ricaduta.

FAQs

COME THE BALANCE PUÒ AIUTARE

The Balance RehabClinic è un fornitore leader di dipendenze di lusso e trattamenti per la salute mentale per individui benestanti e le loro famiglie, offrendo una miscela di scienza innovativa e metodi olistici con un'assistenza personalizzata senza pari.

Un metodo unico

UN CONCETTO DI SUCCESSO COMPROVATO CHE SI CONCENTRA SU LE CAUSE SOTTOSTANTI.
UN SOLO CLIENTE ALLA VOLTA
APPROCCIO DUREVOLE SU MISURA
RESTAURO BIOCHIMICO
MULTIDISCIPLINARE e OLISTICO
TRATTAMENTO BASATO SULLA TECNOLOGIA
TERAPIA INFORMATA SUL TRAUMA

APPROCCIO DURATURO

0 Prima

Invia Richiesta di Ammissione

0 Prima

Definire gli obiettivi del trattamento

1 settimana

Valutazioni e disintossicazione

1-4 settimana

Terapia psicologica e olistica

4 settimana

Terapia familiare

5-8 settimana

Dopo cura

12+ settimana

Visita di aggiornamento

Dipendenza Insights

latest news & research on Dipendenza
EROINA DROGA
EROINA DROGA

L’eroina è un potente oppioide semisintetico derivato dalla morfina, un alcaloide naturale estratto dai papaveri da oppio

Di più
dipendenza da hashish
HASHISH

Sì, l’hashish e i prodotti derivati dalla Cannabis possono creare dipendenza. Tuttavia, sembra che si tratti più di una dipendenza psicologica che fisica

Di più
ANSIOLITICI
ANSIOLITICI

Gli effetti collaterali degli ansiolitici possono variare in base alla tipologia di farmaco che si sta assumendo

Di più
Fentanyl effetti collaterali
FENTANYL

Gli effetti collaterali del fentanyl sono molteplici. Tuttavia, non tutti i pazienti li sperimentano allo stesso modo o con la medesima intensità e frequenza.

Di più

Accreditamenti

 
NeuroCare
TAA
ssaamp
Somatic Experience
SMGP
SEMES
SFGU
WPA
red GDPS
pro mesotherapie
OGVT
AMF
NeuroCademy
MEG
institute de terapie neural
ifaf
FMH
EPA
EMDR
COPAO
COMIB
British Psychology Society
 

Media

 
Live Science
Mallorca Magazin
Woman & Home
National World
American Banker
Marie Claire
BBC
La Nacion
Metro UK
General Anzeiger
Business Leader
Dazed
Apartment Therapy
Express UK
Bloomberg
Cosmopolitan
Morgenpost
Manager Magazin
Entrepreneur ME
abcMallorca
Psychreg
DeluxeMallorca
BusinessInsider
ProSieben
Sat1
Focus
Taff
TechTimes
HighLife
PsychologyToday
LuxuryLife
The Times
The Standard
The stylist
Mirror UK
Mallorca Zeitung
Daily Mail
Guardian