7 Minuti

Modificato e recensito clinicamente da THE BALANCE Squadra
Fatto verificato

Tutti coloro i quali hanno già avuto a che fare con un drogato nella loro vita, sanno bene che ci sono determinati comportamenti che possono facilmente essere classificati. Essi dovrebbero non solo far scattare un campanello d’allarme, ma potrebbero anche dare delle indicazioni valide su come ci si debba comportare per relazionarsi con loro.

Le persone drogate, è bene ricordarlo, agiranno spinte prevalentemente dall’impulso di doversi drogare. Non sono più gli stessi soggetti che avete conosciuto prima che finissero in questa triste e sordida spirale di tossicodipendenza. Avete a che fare con un individuo il cui ultimo e talvolta unico scopo è quello di potersi procacciare le sostanze stupefacenti, anche solo allo scopo di poter star bene.

Difficile per un genitore o una persona cara riuscire ad entrare nella mente del soggetto drogato. Si tenderà comunque a considerare la stessa persona di prima, ma purtroppo ci sono dei cambiamenti tali che bisogna rimodulare l’approccio in un modo del tutto nuovo affinché sia efficace e utile anche per il malato.

I comportamenti di un drogato, come anticipato in precedenza, saranno quelli di una persona che cerca disperatamente di trovare i soldi per potersi comprare la droga, farsi e vivere in pace col mondo per tutto il lasso di tempo in cui la droga darà sollievo o piacere.

Un drogato è affetto da diversi sintomi che ne limitano il comportamento in termini di normalità. Spesso, il soggetto è solito avere capogiri e problemi di deambulazione. Trascurerà quasi completamente l’igiene personale e rischia di essere anche vittima di forti allucinazioni che metteranno a repentaglio la sua salute mentale.

Inoltre, è piuttosto frequente che abbia problemi anche piuttosto seri al tratto gastro-intestinale e che viva costantemente accompagnato da dolorosi crampi, ulcere e ferite che tendono a comparire sulla cute e che possono dare il via a pericolose infezioni.

Data tutta questa serie di potenziali problematiche, i drogati cercheranno prevalentemente di vivere in posti isolati o in una piccola comunità che condivida il loro stesso stile di vita. Certo, molto dipenderà naturalmente da quale tipo di droga il soggetto farà uso, ma per quanto riguarda il consumo di sostanze stupefacenti pesanti, quali l’eroina, è impensabile che un consumatore abituale possa tranquillamente condurre un’esistenza identica a quella delle persone cosiddette normali.

L’effetto delle droghe si nota da tanti punti di vista. Nel primissimo periodo, a starci particolarmente attenti, si potrà riconoscere nel soggetto un senso di inquietudine, di smarrimento e nervosismo che lo agita in maniera particolare. Tuttavia, a volte questo potrebbe anche essere riconducibile a un fattore di stress elevato perché si è consapevoli degli impegni lavorativi in atto.

Nel medio e lungo periodo si inizierà a notare anche un vero e proprio decadimento fisico da parte del soggetto che, letteralmente consumato dall’uso costante e prolungato delle sostanze stupefacenti, vedrà i segni che si manifestano sul proprio corpo, come la perdita di denti o capelli, l’improvvisa comparsa di ferite e i segni dovuti alla siringa nella disperata ricerca di una vena da poter usare per iniettare lo stupefacente.

Vi sono molteplici stratagemmi che i drogati useranno per non farsi scoprire e per poter condurre il più a lungo possibile il loro stile di vita. Spesso, le stesse famiglie, i partner o anche i colleghi di lavoro che hanno quotidianamente a che fare con un soggetto drogato, non sono in grado di riconoscere in lui o in lei una persona malata e che ha sicuramente bisogno di aiuto.

I cocainomani, ad esempio, avranno certamente modo di potersi drogare in qualsiasi luogo o in qualsiasi momento. Basterà loro andare in una qualsiasi toilette e dopo pochi minuti saranno già nuovamente seduti allo stesso tavolo a fare battute brillanti e a parlare del più e del meno. Un soggetto che fa uso di cocaina potrebbe non essere individuato tanto facilmente.

Un po’ più semplice sarà invece il riconoscimento di un soggetto che tende ad usare metanfetamine o eroina. IL consumo del corpo sarà evidente e anche la capacità comunicativa, così come tutta una serie di mimiche corporali potranno dare evidenze piuttosto ovvie di un uso massiccio di droghe pesanti.

Quello che potrà non essere così evidente all’inizio saranno gli eventuali segni di un uso della siringa. Se vi state chiedendo dove si bucano i drogati, preparatevi a sapere che tendenzialmente la risposta è ovunque. Tra le dita dei piedi e delle mani, in modo che i segni non siano così evidenti, rispetto che sulle braccia e talvolta si arriva addirittura ad usare l’ago in prossimità o proprio sui genitali. Raccapricciante per molti, ma non per chi è in balia di una droga talmente forte da essere l’unica cosa che conta nella vita.

Spesso si sente dire che chi si droga non ama. Pensiamo che sia vero. In primo luogo, la persona che si droga non ama sé stesso e in seconda battuta non è nemmeno in grado di amare gli altri, dato che, con il suo comportamento sconsiderato, andrà certamente a ferire in maniera profonda i sentimenti di altre persone a lui vicine.

La droga cambia le persone radicalmente. Cambiano i bisogni primari e quindi, tutto ciò che è di contorno al condurre una vita alla ricerca continua della sostanza stupefacente non è così importante. Al drogato non importerà granché della vostra vita e, pur non facendolo di proposito, vi metterà in forte difficoltà, sia dal punto di vista economico che per quanto riguarda quello lavorativo e affettivo.

È piuttosto frequente che si verifichino furti ai vostri danni e che questo causi forte stress sul lavoro. Inoltre, non è da sottovalutare il fatto che la persona drogata che è legata sentimentalmente a voi, vi chieda di rubare all’interno della vostra azienda o venga lui stesso a compiere dei furti presso il vostro luogo di lavoro.

Dovrete essere consapevoli del fatto che non avete più a che fare con la stessa persona che avete conosciuto quando era pulito. La droga lo ha cambiato profondamente e non sarete più in grado di parlarci come facevate prima, ma dovrete anzi, guardarvi costantemente alle spalle affinché non vi possa fare del male.

Non è affatto semplice dire in maniera univoca cosa spinga una persona al consumo di droga. Spesso si ha a che fare con un soggetto particolarmente sensibile a quello che accade all’interno della sua sfera privata e che cerca rifugio in una fuga dai problemi che dovrebbe affrontare.

A volte invece è la pura ricerca di sperimentare nuove sensazioni che avvicina la gente alla droga. Un po’ perché spinti da una curiosità morbosa, un po’ perché sollecitati da una compagnia che magari ne fa già uso o per tutta una serie di altri motivi.

In taluni casi l’impulsività del gesto di accettare una dose, magari durante una serata in discoteca senza pensare alle conseguenze a lungo termine potrebbe portare a conseguenze ben più disastrose di quelle che si avevano anche solo ipotizzato nelle proprie fantasie.

Un ex tossicodipendente, ovvero una persona che, attraverso un percorso di riabilitazione efficace, sia stata in grado di allontanarsi in maniera definitiva dal tunnel della droga, darà sicuramente a tutti sempre lo stesso consiglio: “Non iniziate mai!”.

L’approccio alla droga può avvenire in modi molto differenti e per le ragioni più svariate, ma resta comunque un errore determinante per l’esistenza umana, al quale di può e si deve porre rimedio il prima possibile, sia per migliorare il proprio stato di salute, sia per far cessare la sofferenza che quotidianamente colpisce tutte le persone che vi stanno intorno e che a voi tengono in modo particolare.

Le persone prima e dopo la droga sono diverse ed è bene ricordarselo.

Se non sapete dove sbattere la testa e siete alla disperata ricerca di un aiuto, potrebbe venirvi incontro il Luxury Rehab di Mallorca in Spagna. Un luogo tranquillo e professionale, oltre che con un paesaggio magnifico che si configura come la soluzione ideale per chi desidera il meglio per il proprio caro che necessita di un periodo di disintossicazione lontano dal rumore e dal caos della quotidianità.

Presso questa rinomata struttura all’avanguardia si avrà modo di poter usufruire di un servizio di assistenza d’eccellenza che renderà più agevole il percorso per ritornare a condurre una vita dignitosa e in contatto con il prossimo.

Fate un favore a chi vi sta vicino e aiutatelo attraverso dei professionisti che sapranno come comportarsi con la persona drogata facendola guarire.

Domande frequenti

Un metodo unico

Un sistema collaudato ed efficace per individuare le vere cause di qualsiasi squilibrio.
1 - UN CLIENTE PER VOLTA
2 - PRIVACY & DISCREZIONE
3 - CHECK-UP APPROFONDITO
4 - PROGRAMMA PERSONALIZZATO, PER TRATTARE OGNI DISTURBO ALLA RADICE
5 - RISTRUTTURAZIONE BIOCHIMICA
6 - APPROCCIO OLISTICO
7 – TERAPIE ALL’AVANGUARDIA
8 - UN CONSULENTE SEMPRE A DISPOSIZIONE
9 - STRUTTURA DI LUSSO PRIVATA
10 - CHEF PERSONALE E PIANO ALIMENTARE

APPROCCIO DUREVOLE

0 Prima

Invia richiesta di ammissione

0 Prima

Definire gli obiettivi del trattamento

1 settimana

Comprehensive Assessments & Detox

1-4 settimana

Fisico in corso e Terapia mentale

4 settimana

Family Therapy

5-8 settimana

Dopo cura

12+ settimana

Visita di aggiornamento

Accreditamenti e media