7 Minuti

Modificato e recensito clinicamente da THE BALANCE Squadra
Fatto verificato

C’è uno stretto legame, a volte insospettabile tra i sintomi della cervicale e l’ansia che si prova. Sembra incredibile che un disturbo puramente fisico possa agire in maniera profonda nella psiche umana e condizionarla in tal modo, creando una condizione che sembrerebbe non avere alcun legame.

Soffermandosi un po’ sul principio della cervicale e pensando a quando si è stressati o sotto forte pressione, verrebbe in mente che effettivamente il nostro corpo si contrae e i muscoli potrebbero di fatto fare dei movimenti sconsiderati che causano dei dolori anche piuttosto acuti e che possono ripetersi nel tempo.

La cervicale da stress ha sintomi piuttosto riconoscibili, dato che dovrete fare i conti con una difficoltà di tipo visivo, un sconcertante senso di vergine che vi potrebbe accompagnare anche per parecchie ore durante la giornata. Potreste anche soffrire di respiro corto, senza aver necessariamente fatto degli sforzi fisici degni di nota.

Qualora iniziaste a soffrire di questi disturbi, vi consigliamo vivamente di riposarvi quanto prima e per tutto il tempo necessario. Farete certamente del bene al vostro corpo e alla vostra mente a staccare la spina per qualche tempo.

Ricordatevi che siete il bene più prezioso e fare in modo di non essere sempre sotto stress è assolutamente l’ideale per la propria salute.

Oltre a quelli che abbiamo già citato prima, ci sono un’altra serie di sintomi per quanto riguarda la cervicale da stress. Il rischio concreto di essere “fuori fase” oltre ad avere la vista offuscata è piuttosto concreto e se svolgeste un’attività che richieda la massima attenzione, sarebbe meglio nemmeno andare al lavoro quando siete colpiti da forti dolori alla cervicale.

Immaginate di essere un ingegnere che deve calcolare in maniera precisa la progettazione di un grande edificio o di un ponte. Beh, in quel caso ci vuole un grado di concentrazione altissimo che un attacco di cervicale potrebbe non garantire.

Un altro sintomo piuttosto comune sia tra gli uomini che tra le donne è quello del gonfiore di stomaco. In questo caso il grado di pericolo è minore, ma la sensazione di fastidio è sicuramente spiacevole e dovendo stare tutto il giorno in giro a causa del vostro lavoro, potreste accumulare ulteriore stress, non sentendovi in forma al 100%.

Anche il problema del colon irritabile non è affatto da sottovalutare, manifestandosi alquanto di frequente e facendo in modo da perseguitare il povero malcapitato per tutta la giornata, fino a che non troverà un po’ di sollievo, una volta tornato a casa, magari dove c’è un comodo divano ad attenderlo.

L’ultimo sintomo che vogliamo citare è la cefalea tensiva, che altro non è che un mal di testa persistente e non pulsante. Una condizione cronica di dolore che vi accompagnerà piuttosto a lungo e può essere di intensità da lieve a media e tende a colpire fondamentalmente la zona della nuca.

La risposta semplice è sì, esiste di fatto un tipo di cervicale strettamente legata al grado di stress al quale si è sottoposti. Riconoscere subito questo tipo di cervicale vi aiuterà nel lungo periodo a costruire una valida tattica per contrastare questa noiosa patologia e risolverla anche in tempi brevi. Infatti, non dovrete fare altro che analizzare con estrema cura quali siano le condizioni di stress alle quali siete sottoposti e cercare in primo luogo di evitarle il più possibile, in secondo luogo, se proprio non siete in grado di sfuggire a queste spiacevoli situazioni, dovreste provare ad affrontarle con un piglio completamente diverso da come avete fatto fino ad ora.

Immaginate di avere un datore di lavoro o un cliente incredibilmente esigente, che continua a starvi addosso per tutto il tempo e che non potete proprio evitare, dovreste cercare di affrontarlo in modo meno teso e un po’ più giocoso, sempre che sia possibile. Ogni situazione stressante è un colpo duro nei confronti del vostro benessere e di certo non fa affatto bene.

Sicuramente c’è modo di trovare un forte legame tra la cervicale, l’ansia e la depressione e potremmo tranquillamente asserire che una è la conseguenza diretta dell’altra.

Partiamo dai dolori cervicali che possono, come detto, essere causati da un forte senso di stress. Questa sensazione spiacevole si potrebbe trasformare in ansia, poiché si teme di non essere in grado di guarire e di subire una condizione cronica che rischia di fatto di limitare tantissime attività quotidiane che prima eravate in grado di svolgere in maniera piuttosto naturale.

La conseguenza finale di tutti questi pensieri negativi è sicuramente la depressione. La possibilità di cadere in questo vortice di estrema tristezza, dal quale risulta alquanto difficile uscire, non è affatto rara.

Molto meglio quindi cercare di porre rimedio il prima possibile ai problemi di cervicale e soprattutto è consigliabile non sottovalutare il problema che nel corso del tempo potrebbe peggiorare e portare a delle conseguenze ancor più nefaste.

I sintomi da cervicale e l’ansia sono quindi collegati, avendo un rapporto decisamente molto più stretto di quello che ci si potrebbe immaginare. Una volta appurato tutto ciò, andiamo a vedere quali sono dei rimedi concreti, che vi potrebbero di fatto aiutare molto per scongiurare questo fastidioso disturbo.

Per evitare qualsiasi tipo di farmaco, che nel lungo periodo rischia seriamente di provocare altri danni, tra i rimedi più efficaci per guarire dal dolore cervicale c’è quello di fare esercizio fisico specifico. In questo modo non solo rinforzerete delle zone particolarmente soggette al dolore, ma sarete in grado di scaricare l’eccessiva tensione che potrebbe avervi procurato il dolore in primis.

Per eseguire correttamente gli esercizi e non fare errori che potreste pagare anche piuttosto cari, vi raccomandiamo di affidarvi ad un professionista esperto che sappia guidarvi in un percorso di cura tale da rendere la guarigione rapida e duratura.

Questo tipo di esercizio fisico va svolto con naturalezza, lentezza e fluidità. Meglio evitare i movimenti improvvisi che possono causare degli strappi piuttosto dolorosi e dai quali magari si rischia anche di fare un po’ di fatica a guarire.

Pur interessando maggiormente la testa, anziché la gola, è tuttavia possibile che ci sia un collegamento tra la cervicale e il mal di gola. Non stiamo parlando di male al collo che sarebbe facilmente giustificabile da un movimento brusco, eccessivamente rapido e involontario che causa un dolore esterno piuttosto facile da individuare.

Esiste un rapporto con la gola e si chiama adenopatia di tipo cervicale. Questo disturbo agisce sulla fase di ingrossamento di quelle che vengono definite ghiandole linfatiche. I vostri linfonodi rischiano di ingrossarsi, infatti, e di causare un notevole dolore alla gola, oltre che alla cervicale.

Altre situazioni correlate a questo tipo di adenopatia sono, per esempio, il naso che non smette mai di colare, nonostante magari non siate in pieno inverno e non abbiate particolari allergie, una sensazione di stanchezza e di debolezza generalizzata che vi impedirà di svolgere al meglio qualsiasi lavoro o attività non solo fisica, ma anche mentale, la febbre che si manifesta con maggiore frequenza rispetto che ad una persona che non soffre di questa patologia e una fase di sudorazione durante il sonno che può effettivamente essere considerata eccessiva.

Anche nel caso della sudorazione notturna, non stiamo parlando di quelle infernali nottate d’agosto, senza aria condizionata. Parliamo di una normale notte in una stagione durante la quale non è normale sudare così tanto.

C’è un centro che fa proprio al caso vostro, se state cercando un aiuto valido per poter porre rimedio al problema della cervicale, evitando dei farmaci che possono causare danni collaterali da non sottovalutare mai.

Il centro in questione è il Luxury Rehab di Mallorca in Spagna. Un luogo dove potersi rilassare e fare la giusta pratica di ginnastica dolce che vi aiuterà a stare meglio nel lungo periodo. Per poter eseguire correttamente gli esercizi, sarete seguiti dal personale di prim’ordine e altamente qualificato, che vedrà assieme a voi quali siano i migliori esercizi da eseguire, controllando sempre che la postura sia adeguata, per non crearvi ulteriori danni.

Per tutto il team ci sarete voi e solo voi, dato che il centro accoglie solo un paziente alla volta. Un ottimo modo per avere tutto l’aiuto di cui vi serve, con una cornice da favola.

Domande frequenti

Un metodo unico

Un sistema collaudato ed efficace per individuare le vere cause di qualsiasi squilibrio.
1 - UN CLIENTE PER VOLTA
2 - PRIVACY & DISCREZIONE
3 - CHECK-UP APPROFONDITO
4 - PROGRAMMA PERSONALIZZATO, PER TRATTARE OGNI DISTURBO ALLA RADICE
5 - RISTRUTTURAZIONE BIOCHIMICA
6 - APPROCCIO OLISTICO
7 – TERAPIE ALL’AVANGUARDIA
8 - UN CONSULENTE SEMPRE A DISPOSIZIONE
9 - STRUTTURA DI LUSSO PRIVATA
10 - CHEF PERSONALE E PIANO ALIMENTARE

APPROCCIO DUREVOLE

0 Prima

Invia richiesta di ammissione

0 Prima

Definire gli obiettivi del trattamento

1 settimana

Comprehensive Assessments & Detox

1-4 settimana

Fisico in corso e Terapia mentale

4 settimana

Family Therapy

5-8 settimana

Dopo cura

12+ settimana

Visita di aggiornamento

Accreditamenti e media