7 Minuti

Modificato e recensito clinicamente da THE BALANCE Squadra
Fatto verificato

Quando si deve assumere del cortisone per poter guarire da diverse malattie, quali asma, allergie di diverso tipo e per tante altre cose, sarebbe bene evitare di bere alcol, almeno per quanto riguarda la fase più acuta della malattia. Non stiamo parlando di un mezzo bicchiere di vino o di un calice di prosecco per fare un brindisi ad una promozione lavorativa.

Quando si sconsiglia di bere bevande alcoliche, intendiamo dire che si debba fare a meno di eccedere o di bere quotidianamente. Sebbene alcune tipologie di cortisone contengono esse stesse una piccola percentuale di alcol, non ne va aggiunta un’ulteriore quantità, proprio per non rischiare di eccedere in senso negativo.

In fin dei conti, l’uso del cortisone non sarà prolungato e la rinuncia a qualche bicchiere di vino o a qualche birra fresca non dovrà durare per tantissimo tempo. Certo, al di là della cura cortisonica, il limitare l’utilizzo di alcol andrebbe preso in seria considerazione al fine di condurre una vita più salutare ed evitare altre tipologie di problemi in futuro.

Il cortisone è un farmaco che copre una grande gamma di malanni. Può essere utilizzato come già detto in precedenza in caso di asma, allergie di tipo piuttosto grave e per diversi problemi legati alla dermatologia. In questi casi, il cortisone può essere contenuto in diversi prodotti. Che sia un inalatore nel caso dell’asma o una crema da spalmare nel caso di una dermatite, il cortisone è comunque presente in determinate percentuali, presenti, come lo prevede la legge, sul bugiardino.

Xanax e alcol

Il cortisone può anche essere usato però per malattie ben più gravi, come la sclerosi multipla e alcune problematiche legate al cancro. Questo la dice lunga su quanto sia importante l’uso di questo medicinale e di quanto sia anche importante non vanificare affatto il suo beneficio abusando di sostanze alcoliche o di altro tipo.

Va comunque ricordato che il cortisone non è uno di quei medicinali che va preso alla leggera e sarà comunque sempre il medico a decidere quando sia il caso o meno di assumere il medicinale. Anche per quanto riguarda le dosi dell’assunzione, è sempre bene seguire con estrema cura tutte le indicazioni date dai sanitari e non lasciarsi andare a misurazione approssimative.

Rinunciare all’alcol potrebbe non essere così facile per alcuni soggetti. Ci sono persone che non si fanno troppi problemi a mettere da parte la “bottiglia” per un po’ di tempo e potrebbero anzi essere alquanto soddisfatti dal fatto di avere una piccola scusa per fare una pausa dal consumo costante dell’alcol. Insomma, se è quello che stavate pianificando da un po’ di tempo a questa parte, potrete prendere i famosi due piccioni con una fava. Sarete in grado di curarvi in maniera adeguata e avrete modo di godere dei benefici di un periodo di purificazione.

Fare questo passo non è per tutti un gioco. Soprattutto le persone che hanno una dipendenza dall’alcol, potrebbero trovare grosse difficoltà a lasciare completamente da parte il bere per potersi curare in modo adeguato. SI rischia di vanificare l’effetto positivo che il cortisone avrebbe sul corpo e il periodo di cura dovrà essere allungato ulteriormente o bisognerà cercare una via alternativa, sempre che sia possibile trovare un’altra strada.

Forse, un’idea sarebbe quella di cercare un aiuto all’interno della propria famiglia o della propria cerchia di amici per mettere momentaneamente da parte la bottiglia e curarsi in modo adeguato. Bisogna ricordarsi che il cortisone potrebbe essere davvero fondamentale per la propria sopravvivenza e quindi ci si deve provare il più possibile.

Evitare di mischiare alcol e cortisone, così come anche altri medicinali è fondamentale, poiché il fegato sarebbe messo ulteriormente sotto pressione e rischia di non essere in grado di lavorare bene al fine di assorbire il medicamento.

Un altro motivo per non mischiare mai alcol e cortisone è dovuto al fatto che si rischia un aumento di tossicità del farmaco. Un medicinale non è di per sé dannoso o tossico se usato con i dovuti crismi e nelle dovute quantità. L’assunzione in contemporanea al farmaco di una sostanza alcolica potrebbe aumentare in modo preoccupante il tasso di tossicità del farmaco e si rischiano di fare dei danni anche piuttosto gravi, non solo perché non si intraprende in modo corretto il percorso di cura, ma anche perché si possono aggiungere dei danni ad una situazione già piuttosto precaria.

L’ultimo pericolo potrebbe anche provenire da quelle attività che reputiamo essere routinanti e alle quali non diamo troppo peso, dato che si fanno in maniera praticamente automatica. Lavorare e guidare ad esempio sono attività che vengono fatte quasi senza nemmeno pensarci. Soprattutto nel caso della guida, la commistione tra cortisone ed alcol potrebbe limitare se non addirittura compromettere del tutto le proprie capacità di guida e si rischia di mettere a repentaglio non solo la propria salute, ma anche quella degli altri.

Come detto in precedenza, il rischio grosso, in caso di mistura di cortisone e alcol è il fatto che la medicina non sarà in grado di espletare in modo corretto il compito per il quale si è deciso di assumere il farmaco in un primo momento. Già di per sé basterebbe questo fattore per farvi desistere ad assumere alcol in contemporanea con il cortisone, ma nel caso in cui non bastasse, sappiate che ci sono altre situazioni che potrebbero portare non solo disagio, ma addirittura dei veri e propri malori.

Sintomi di astinenza da cortisone Italia

Il malfunzionamento degli organi è la cosa fondamentale alla quale dovreste prestare attenzione. Se il fegato lavorerà male, vi sentirete male e potreste anche svenire e perdere i sensi in situazioni potenzialmente molto pericolose.

È probabile che il cortisone causi un aumento dell’appetito , che di per sé non è necessariamente pericoloso, ma potreste sentire il bisogno di accompagnare più alcol a una maggiore quantità di cibo. A seguire, si potrebbero però manifestare dei problemi digestivi e conseguente diarrea o stitichezza.

Potreste essere più nervosi del solito se mischiate le due sostanze e un aumento della sudorazione è da tenere seriamente da conto, il che, dal punto di vista sociale è alquanto sgradevole.

Oltre al mal di testa potreste infine soffrire di insonnia e, a causa di eventuali ingenti quantità di alcol, rischiate di avere anche delle allucinazioni piuttosto pericolose che vi faranno sragionare e credere che la realtà che vi circonda sia diversa da quello che effettivamente è, creando stati paranoici e che possono sfociare nella violenza.

Avete qualche dubbio? Non sapete se quel bicchiere di vino a tavola è dannoso o potrebbe cambiare l’esito della vostra guarigione? Non fate come se fosse una cosa da niente e rivolgetevi sempre ad un sanitario esperto in caso abbiate dubbi di qualunque tipo. Non c’è da scherzare e rischiate, anche se una volta sola, di far saltare un piano terapeutico complesso.

Non improvvisate terapie, non evitate di prendere la medicina solo perché avete voglia di bere un bicchiere in più e non fate nulla di quello che vi è stato vietato di fare. Siate cauti e seguite le indicazioni ricevute. Se non siete dei medici non siete in grado di prescrivervi alcuna terapia e, anche nel caso in cui lo siate, potreste non essere abbastanza lucidi nei vostri riguardi e sottovalutare qualche problematica che un vostro collega esperto potrebbe invece riconoscere anche dopo una sola visita.

Se si deve seguire una terapia a base di cortisone e si desidera stare lontani da tutte quelle tentazioni che potrebbero in qualche modo farvi finire con una bottiglia in mano e vanificare un impegnativo percorso terapeutico, c’è ovviamente la soluzione ed esiste qualcuno che è pronto a prendersi cura di voi.

Questo qualcuno è il Luxury Rehab di Mallorca in Spagna, il luogo ideale dove farsi seguire in tutta tranquillità e senza avere le tentazioni alcoliche a portata di mano. Infatti, oltre a voi, saranno presenti ospiti che cercano un luogo ove disintossicarsi. Questo ambiente sarà favorevole anche nel vostro caso e sarete naturalmente seguiti in tutto e per tutto dal personale sanitario che si occuperà di darvi il cortisone nelle giuste dosi e al momento giusto, in modo che possiate guarire completamente e il prima possibile.

Inoltre, potrete godere di un periodo di riposo che vi farà rigenerare e tornerete in tempi brevi alla routine quotidiana con un’energia tutta nuova e sarete pronti ad affrontare la vita nel migliore dei modi possibili.

Domande frequenti

Un metodo unico

Un sistema collaudato ed efficace per individuare le vere cause di qualsiasi squilibrio.
1 - UN CLIENTE PER VOLTA
2 - PRIVACY & DISCREZIONE
3 - CHECK-UP APPROFONDITO
4 - PROGRAMMA PERSONALIZZATO, PER TRATTARE OGNI DISTURBO ALLA RADICE
5 - RISTRUTTURAZIONE BIOCHIMICA
6 - APPROCCIO OLISTICO
7 – TERAPIE ALL’AVANGUARDIA
8 - UN CONSULENTE SEMPRE A DISPOSIZIONE
9 - STRUTTURA DI LUSSO PRIVATA
10 - CHEF PERSONALE E PIANO ALIMENTARE

APPROCCIO DUREVOLE

0 Prima

Invia richiesta di ammissione

0 Prima

Definire gli obiettivi del trattamento

1 settimana

Comprehensive Assessments & Detox

1-4 settimana

Fisico in corso e Terapia mentale

4 settimana

Family Therapy

5-8 settimana

Dopo cura

12+ settimana

Visita di aggiornamento

Accreditamenti e media

 
AMF
British Psychology Society
PsychologyToday
COMIB
COPAO
EMDR
EPA
FMH
ifaf
institute de terapie neural
MEG
NeuroCademy
NeuroCare
OGVT
pro mesotherapie
Psychreg
red GDPS
WPA
SFGU
SEMES
SMGP
Somatic Experience
ssaamp
TAA
SSP
DeluxeMallorca
BusinessInsider
ProSieben
Sat1
Focus
Taff
TechTimes
HighLife
Views
abcMallorca
LuxuryLife